Quesito: sono un avvocato iscritto all’albo agenti olandese, come devo comportarmi con la FIGC?

Home - Avvocaticalcio risponde - Quesito: sono un avvocato iscritto all’albo agenti olandese, come devo comportarmi con la FIGC?

Domanda:

Sono l’Avv. XXXX. Stamattina ho chiamato il CONI è mi hanno detto che non posso iscrivermi all’albo per non aver sostenuto l’esame di abilitazione.
Io sono iscritto da questo anno all’albo degli agenti della federazione olandese, ma al CONI non basta perché dicono che dovevo essere iscritto prima del 2015.
Sono stato iscritto nel registro della FIGC per avere esercitato attività di procuratore sportivo nel 2018.
In attesa di un vostro cortese riscontro

 

Risposta a cura del’Avv. Mauro Garau, Vice Presidente Avvocaticalcio

In quanto cittadino UE regolarmente iscritto all’Albo Agenti di una Federazione di altro Paese membro, ha dritto ad essere iscritto nell’apposita sezione del Registro Coni e Registro FIGC relativo agli “Agenti Stabiliti”, indipendentemente dalla data di iscrizione. Il requisito della iscrizione pre 2015 è rivolto agli Agenti italiani non iscritti in altro paese UE.

Per quanto riguarda l’interpretazione delle nostre rubriche, è doveroso precisarLe che in quanto avvocato può agire quale agente sportivo nell’interesse di calciatori o club ai sensi dell’art. 1 comma 373 Legge di Bilancio 2018, del DPCM del 23.03.2018 e dell’art. 2.5 Regolamento Agenti Sportivi FIGC (v. clausola di salvaguardia “fatte salve le competenze professionali riconosciute per legge”) ma non si ha diritto e soprattutto non è necessario iscriversi al Registro Agenti CONI/FIGC.

Nell’auspicio di aver chiarito i dubbi, restando a disposizione per ulteriori chiarimenti, si porgono i più cordiali saluti